Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Crotone, Modesto: “La società sa cosa manca, noi pensiamo solo al Parma”

L’allenatore pitagorico alla vigilia del recupero del “Tardini” ha risposto alle domande dei giornalisti locali provando a caricare l’ambiente per questa delicata sfida

“Il gruppo mi ha dato tanta disponibilità, sappiamo che gara dovremo affrontare, un Parma arrabbiato oltre alle grandi qualità tecniche. Noi dobbiamo capire dove siamo in questo momento e dobbiamo mettere in campo altre caratteristiche, sfruttare le nostre armi. Non vedo altre strade”.

Rivoluzione sul mercato di concetto, è arrivata gente affamata, è stata pensata nell’ottica di dover fare sempre più degli avversari?

“Tante volte i nomi non ti portano da nessuna parte, in più aggiungo che qui qualche anno fa presero Messias, nessuno lo conosceva adesso gioca al Milan, perciò è importante che tirino fuori il meglio con voglia, al di là dei nomi. Dunque è importante la predisposizione e la grinta”.

Il paragone con la stagione di Stroppa quando il suo ritorno portò la salvezza, vede delle similitudini?

“Io credo che o cambi tutto o resti come sei. Abbiamo e stiamo provando a cambiare tutto per fare punti dappertutto, altrimenti è dura”

Da quando è tornato sembra che l’identità sia più netta, si aspetta qualche altro colpo negli ultimi giorni?

Abbiamo preso calciatori pronti ed altri no, la società sa cosa ancora manca, ma noi dobbiamo pensare al campo, comunque lo spirito ed il coraggio non devono mai mancare”.

Situazione rosa, vedremo qualche nuovo arrivo?

“Festa ha avuto problemi, non ci sarà, Borello idem per un problema al flessore, anche Mondonico è ancora fuori.

C’è praticamente un nuovo gruppo: come si cementerà il tutto?

E’ chiaro che questo può rappresentare un problema ma stiamo cercando di trovare calciatori che hanno caratteristiche ben precise e che già conoscono questo modo di giocare, vedo un gruppo molto coinvolto in questo momento, perciò non credo ci saranno molti problemi

Tornando sul mercato, il reparto meno rivoluzionato (la difesa) è ancora in attesa di rinforzi? Vulic resta perché è convinto?

Abbiamo 5 centrocampisti che si giocheranno il posto, a seconda delle caratteristiche degli avversari verranno schierati o meno, in attacco abbiamo i “doppioni, potrebbe arrivare qualcun altro, vedremo. Vulic è totalmente diverso a cui piace il palleggio ed in determinate partite può servire.

Che partita si aspetta a Parma?

Beh come già detto è una squadra fortissima, dovremo andare li rispettando i ducali, sanno giocare e dovremo utilizzare i nostri mezzi, aggressività e grinta, sperando si avere ricambi giusti visto che ora abbiamo una rosa competitiva.

Mister, tranne pochi elementi i nuovi arrivi mancano di esperienza, non la spaventa?

“No, sono tutti ragazzi che ci daranno sicuramente una mano, hanno le caratteristiche giuste per aiutarci”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti