Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Viterbese, Pesoli lancia la sfida al Crotone: “Mi aspetto la partita della vita”

L’allenatore dei laziali carica squadra e ambiente: “Ho chiesto ai ragazzi di giocare la migliore partita della carriera, solo così possiamo riportare la gente allo stadio per poi provare a sorprendere e stupire”

Emanuele Pesoli, confermato sulla panchina della Viterbese dopo l’esonero di Filippi. Prima la Coppa Italia contro il Pontedera, domenica il Crotone in campionato per la 14ª giornata della Serie C 2022-2023. Si gioca alle ore 14.30. Di seguito le parole dell’ex tecnico della Primavera alla vigilia della sfida con i rossoblù di Franco Lerda.

“La partita di Coppa Italia con il Pontedera? Il calcio corre veloce, per cui bisogna metterla già da parte. La gioia di avere vinto, di avere superato il turno e di avere dimostrato di essere ancora vivi va immediatamente messa da parte. Tenersi sì i meriti e le soddisfazioni ma dobbiamo pensare a quella che potrebbe essere per noi una partita importantissima, appunto quella di domenica con il Crotone. Una gara da affrontare con la massima determinazione, l’attenzione giusta e con lo spirito di gruppo. Uniti. Di una squadra che, ripeto, è composta da ragazzi eccezionali. Uomini veri. E soprattutto con valori tecnici importanti”.

“Mi aspetto la gara della vita. Ho chiesto ai ragazzi di giocare la migliore partita della loro carriera, soltanto così si potrà parlare di noi. Giocare bene, alla grande significa unire le forze e determinare una prestazione importante. Da lì noi dobbiamo cominciare a costruire, proprio dalle basi di una prestazione super”.

“Per mettere in difficoltà il Crotone dovremo fare una partita di ritmo, di intensità. Di grande agonismo, di gara vera. Di sacrificio e di temperamento. Perché questa squadra se si esalta, se si gasa può raggiungere dei grandi obiettivi. Perché attraverso le prestazioni dobbiamo cercare di compattarci tutti, di compattare l’ambiente attorno a noi. I viterbesi e la provincia di Viterbo: dobbiamo cercare di portare la gente allo stadio dando il massimo, sudando la maglia e cercare, tutti uniti, di rialzare quello che è adesso un morale basso per poi provare a sorprendere a stupire”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Lo storico capitano e giocatore del Crotone

Ezio Scida

L'allenatore della promozione in Serie A

Ivan Juric

Il miglior marcatore del Crotone

Simy

Altro da L'angolo dell'avversario